Comune di Fermignano
Provincia di Pesaro e Urbino
 
 

Ufficio Stato Civile

L'Ufficio di Stato Civile

L’ Ufficio di Stato Civile redige gli atti relativi agli eventi di nascita, cittadinanza, matrimonio e morte relativi ai  residenti o, comunque, avvenuti nel Comune e ne rilascia i relativi certificati.

Ci si rivolge all' Ufficio di Stato Civile per dichiarare le nascite e le morti , per richiedere le pubblicazioni di matrimonio, per contrarre matrimonio civile, per chiedere la trascrizione dei decreti di concessione della cittadinanza italiana, per il rilascio dei certificati di competenza.

Certificati di competenza dell’ Ufficio di Stato Civile

L’Ufficio di Stato Civile rilascia estratti per copia integrale e per riassunto ed i certificati desumibili dai registri di nascita, matrimonio cittadinanza e morte.

Dal 01/01/2012 con la modifica all’art. 40 del DPR 445/2000, le certificazioni rilasciate dalla pubblica amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide ed utilizzabili solo nei rapporti fra privati.  
In conformità alla norma citata, questo Comune, rilascerà le suddette certificazioni solo per la produzione a soggetti privati e tutti i certificati riporteranno la dicitura “il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”, come disposto dal comma 2 dell’articolo 40 DPR 445/00 modificato dalla L. 183/2011.

Nei rapporti con la pubblica amministrazione e i gestori di pubblici servizi i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni di cui agli articoli 46 e 47 del citato DPR. (Scarica dichiarazione sostitutiva atto notorio con autentica  Scarica dichiarazione sostitutiva atto notorio senza autentica)

Costi:
i certificati sono sempre rilasciati in esenzione dal bollo; sono soggetti al diritto di rimborso stampato di € 0,30.

Validità:
i certificati attestanti stati, qualità personali e fatti non soggetti a modificazione hanno validità illimitata. Le restanti certificazioni hanno validità di sei mesi dalla data di rilascio

Tempi di rilascio degli estratti / certificati di stato civile:

  • se richiesti allo sportello, il rilascio è immediato, salvo quando la richiesta implica ricerca    d’ archivio;
  • se non richiesti allo sportello, il rilascio avviene entro 5 giorni, salvo quando la richiesta implica ricerca d’ archivio
  • se la richiesta implica ricerca d’ archivio, entro 30 giorni


Modalità di richiesta:  

Gli estratti ed i certificati di stato Civile  possono essere rilasciati a chiunque ne faccia richiesta.All’ interessato in base a richiesta verbale, a persona diversa dall’ interessato  sulla base di richiesta scritta e previa identificazione del richiedente.
Il modulo di richiesta è scaricabile da qui; il modulo cartaceo  è disponibile presso l’ Ufficio l’ Ufficio di stato civile.
I certificati storici che comportano ricerca d’ archivio sono sempre rilasciati sulla base di richiesta scritta. Il modulo di richiesta scaricabile da qui; il modulo cartaceo  è disponibile presso l’ Ufficio di stato civile.

Le richieste scritte possono essere presentate:

  • direttamente allo sportello anagrafico;
  • tramite posta ordinaria. In questo caso deve essere allegata alla richiesta, oltre la copia del documento del richiedente anche la busta pre-affrancata per la risposta e la somma in danaro corrispondente ai diritti di rimborso stampato.

Le richieste che pervengono a mezzo e-mail, PEC o fax , alle quali dovrà sempre essere allegata copia del documento d’ identità,saranno evase solo dopo che sarà pervenuta la busta pre-affrancata per la risposta e la somma relativa ai diritti di rimborso stampato.

 

Legge n. 219/2017 "Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento" (DAT)

Cosa sono le DAT

La legge n. 219/2017, recante “Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento”, entrata in vigore il 31 gennaio 2018, ha introdotto la possibilità di esprimere “le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari”, in previsione di una futura eventuale incapacità di autodeterminarsi.

Come esprimere le DAT

Tali volontà possono essere espresse per iscritto dalle persone maggiorenni e capaci di intendere e volere, con le formalità indicate dall’art. 4 comma 6 della citata legge, mediante:

a) atto pubblico
b) scrittura privata autenticata
c) scrittura privata consegnata personalmente dal disponente presso l’ufficio dello stato civile del comune di residenza del disponente medesimo

d) scrittura privata consegnata personalmente dal disponente presso le strutture sanitarie, qualora ricorrano i presupposti di cui al comma 7.

Nel caso in cui le condizioni fisiche del paziente non lo consentano, le DAT possono essere espresse attraverso videoregistrazione o dispositivi che consentano alla persona con disabilità di comunicare.

Con le medesime forme esse sono rinnovabili, modificabili e revocabili in ogni momento.

Il disponente può nominare nella D.A.T. un “fiduciario” che ne faccia le veci e lo rappresenti nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie; la nomina deve essere accettata da parte del fiduciario mediante la sottoscrizione della D.A.T. o con atto successivo, che è allegato alle DAT.

Al fiduciario è rilasciata copia della D.A.T.

Indicazioni utili sulle DAT

L' Ufficio di Stato civile è legittimato a ricevere esclusivamente le DAT consegnate personalmente dal disponete residente nel Comune, recanti la sua firma autografa;

L' Ufficiale non partecipa alla redazione della disposizione nè fornisce informazioni od avvisi in merito al contenuto della stessa, dovendosi limitare a verificare i presupposti della consegna ed a riceverla.

All' atto della consegna l' ufficiale fornisce al disponente formale ricevuta, con l'indicazione dei dati anagrafici dello stesso, data, firma e timbro dell' Ufficio; tale ricevuta potrà essere apposta anche sulla copia della DAT eventualmente presentata dal disponente ed allo stesso riconsegnata trattenendo l'originale

Le DAT sono esenti dall’obbligo di registrazione, dall’imposta di bollo e da qualsiasi altro tributo, imposta, diritto e tassa.

Dove e come depositare le DAT

Le DAT vanno consegnate personalmente presso il servizio dello Stato civile, Via G. Mazzini n.3 - 1 piano, previo appuntamento che può essere fissato attraverso i seguenti numeri telefonici: 0722-336819 oppure 0722-336818

Il disponente deve presentarsi munito di:

  • documento di riconoscimento,

  • atto/scrittura contenente le Dat

Per il deposito è necessario compilare e presentare l'apposito modulo (scaricabile in fondo a questa pagina). 
Alla consegna il modulo viene protocollato e viene rilasciata una copia a titolo di ricevuta.

Riferimenti normativi

 

Legge 22 dicembre 2017 n. 219
circolare Ministero dell' Internon.1/2018

 

[Download] Donazione organi - Modello richiesta deposito
 
© 2005-2018 Comune di Fermignano - Gestito con docweb - [id]