Bandi, gare e appalti | Altri Bandi

Bando autismo - anno 2019

E' possibile per le famiglie al cui interno vi siano persone con disturbi dello spettro autistico accedere al bando per l’erogazione di un contributo regionale per le spese sostenute nel periodo 01.004.2018/31.03.2019  essendosi avvalse dei metodi riabilitativi riconosciuti dall’Istituto Superiore della Sanità, secondo quanto indicato all'art. 11 della L.R. 25/2014 "Disposizioni in materia di disturbo dello spettro autistico". Le suddette spese devono essere state sostenute ovvero pagate e quietanzate nel suddetto periodo nonché suffragate da documentazione fiscalmente valida e intestata al beneficiario o ad un familiare.
Per la richiesta di contributo vanno compilati gli Allegati “B” (modulo di domanda) e “C” (dichiarazione sostitutiva a rendicontazione delle spese sostenute).

Si precisa che:

  • Possono beneficiare dei contributi le famiglie con persone affette da disturbi dello spettro autistico residenti e domiciliati nella Regione Marche che si avvalgono dei metodi riabilitativi riconosciuti dall'Istituto Superiore della Sanità. La persona deve essere in possesso della certificazione, effettuata da uno dei soggetti di cui all' art. 5 comma 4, lett. b), c), d) ed e) e comma 5, lett. b), c), d) ed e) della L.R. n.25/2014, dove risulti una diagnosi riconducibile ai disturbi dello spettro autistico. Per coloro che non hanno ancora adempiuto all' obbligo scolastico la diagnosi deve essere stata effettuata negli ultimi tre anni mentre successivamente ai 16 anni è valida l'ultima diagnosi effettuata durante la frequenza scolastica. Possono beneficiare del contributo anche quei soggetti sotto i 30 mesi con diagnosi di "rischio" di disturbi dello spettro autistico.
  • Sono ammesse a contributo esclusivamente le spese sostenute dalle famiglie con persone affette da disturbi dello spettro autistico per interventi educativi/riabilitativi effettuati da operatori specializzati, basati sui metodi riconosciuti dali 'Istituto Superiore della Sanità e prescritti da uno dei soggetti di cui all'art. 5 comma 4, lett. b), c), d) ed e) e comma 5, lett. b), c), d) ed e) della L.R. n.25/2014. Tali prestazioni sono da intendersi come integrative rispetto a quelle erogate dal Sistema Sanitario Regionale (LEA).

Nello specifico, le spese ammesse sono:

  • Intervento educativo a orientamento cognitivo-comportamentale;
  • Supervisioni per gli interventi a orientamento cognitivo-comportamentale;
  • Interventi comportamentali e psicologici strutturati, in età adolescenziale e adulta;
  • Terapia logopedica;
  • Terapia psicomotoria.

Gli Allegati “B” (modulo di domanda) e “C” (rendicontazione attraverso dichiarazione di atto notorio), di cui al presente atto sono a disposizione anche sul sito della Regione Marche al seguente link

http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Sociale/Disabilità#2742_Modulistica


Le domande dovranno pervenire a questo Ente entro il giorno 10 maggio 2019.

torna all'inizio del contenuto